Carrello
Prodotti
Legno
Ceramica
Metalli
Varie
Tessuto
Gastronomia
Copie d'Autore
Vetro
Preziosi


 
Turismo
Guardiagrele
(CH) 

Italia
Artigianato
ABRUZZO
Chieti
Guardiagrele
Eventi
Arte e Cultura
Dove mangiare
Dove dormire


   
 
   
Informazioni Generali
Abitanti Livello sul mare
Guardiesi n. 10120 576
Cap Prefisso
66016 0871
Sito Ufficiale: E-mail
www.comune.guardiagrele.ch.it info@comune.guardiagrele.ch.it


Cenni storico - culturali

L’origine di Guardiagrele risale all’epoca antica e preromana. L’attuale abitato sembra sia stato costruito su un’antica fortezza; di questa fortezza rimane una torre longobarda, denominata "torre Orsini" o "torrione" per i guardiesi. Nel 1391, a testimonianza della sua floridezza ed autonomia, ottenne da Ladislao re di Durazzo la facoltà di battere moneta: il bolognino che fu coniato a Guardiagrele e recava l'effigie di S. Leone Papa. La storia del paese è segnata da sventure e vicende tragiche quali sono state le lotte feudali, pestilenze e guerre.
Il 25 febbraio del 1799 il popolo di Guardiagrele si oppose all'esercito francese che, dopo la nascita della Repubblica Partenopea, stava completando il controllo del territorio nell'ex Regno di Napoli. Nell’attacco francese vengono saccheggiati i denari, le ricchezze, i gioielli, il bestiame, ed inoltre vengono profanate le chiese, i monasteri e gli oggetti sacri. Alla fine di tutto, la città di Guardiagrele ne esce in uno stato pietoso. Solo la spinta della borghesia fiorente, sviluppatasi nella metà dell’ottocento, fa intravedere uno spiraglio di rinascita.
Parteciperà solo in parte ai moti del ’21 del ’48 e del ’60, ed anche dopo l’Unità, non sarà ugualmente in grado di riportare la città nello stato fiorente di prima.



Cenni geografici

Guardiagrele sorge su un colle a 577 m. sul livello del mare, sul versante nord orientale del complesso della Majella in una posizione che le consente di avere insieme la visione della Maiella, del Gran Sasso e dalla parte del mare, un arco di orizzonte che va dal Monte Conero al Gargano. A Guardiagrele è ubicata la sede amministrativa del Parco Nazionale della Maiella. Guardiagrele conserva ancora il tipico aspetto di borgo medioevale con le vie tortuose e strette, in mezzo ai bei edifici in pietra della Maiella e le numerose chiese tra cui spicca la romanica Chiesa di Santa Maria Maggiore: monumento simbolo di questa cittadina costruita interamente in pietra della Majella. Sulla facciata si erge un campanile del 13mo secolo con un meraviglioso portale del 1400 e a sinistra vi è un loggiato di archi a sesto acuto. All'interno è conservata la stupenda Croce di Nicola da Guardiagrele, maestro orafo, datata 1431. Da visitare anche la Chiesa di San Rocco del '500, accanto al Museo Civico e la Chiesa di San Francesco con un portale romanico e interni barocchi.


© copyright Leto srl - contact: info@fullarte.it  Condizioni di vendita