Carrello
Prodotti
Legno
Ceramica
Metalli
Varie
Tessuto
Gastronomia
Copie d'Autore
Vetro
Preziosi


 
Turismo
Fara S. Martino
(CH) 

Italia
Artigianato
ABRUZZO
Chieti
Fara S. Martino
Eventi
Arte e Cultura
Dove mangiare
Dove dormire


   
 
   
Informazioni Generali
Abitanti Livello sul mare
Faresi n. 1.680 440
Cap Prefisso
66015 0872
Sito Ufficiale: E-mail
www.farasanmartino.net info@farasanmartino.net


Cenni storico - culturali

Rinvenimenti archeologici attesterebbero già in epoca romana un insediamento abitativo sul suo territorio.
Nella parte più antica dell’abitato si conservano resti della “Terra Vecchia”, con torri e muri che testimoniano l’antico nucleo originario longobardo, come suggerisce, infatti, il nome Fara.
Le prime notizie documentate risalgono al IX - X secolo, tempo in cui il territorio fu colonizzato dai monaci benedettini. Risale all'XI secolo la costruzione dell'abbazia di San Martino in Valle. Fino al XV secolo Fara rimase sotto il dominio dei monaci.
Nel XVI secolo divenne feudo dei Valignani di Chieti. Scarse sono le notizie sulle vicende storiche nei secoli seguenti.
Ha subito gravi danni nel corso dell’ultimo conflitto bellico. Subito dopo, rinacque attorno al suo antico posto d'origine.



Cenni geografici

Il paese di Fara S. Martino rappresenta la “porta naturale” del Parco Nazionale della Majella. Situata a 450 mt. si trova allo sbocco del vallone di Santo Spirito che, attraverso le Gole di S. Martino, permette di raggiungere la cima di Monte Amaro. E’ attraversato dal fiume Verde (affluente dell’Aventino) che da secoli alimenta i pastifici che hanno reso famoso il paese in tutto il mondo.
Intorno al paese sono numerose le grotte. Un tempo, esse erano rifugio di pastori e briganti.
Nella piazza del centro storico è situato il Centro di Visita – Museo Naturalistico del Parco Nazionale della Majella, che è suddiviso nei vari ambienti della montagna e permette lo studio della flora e dalla fauna della Majella.

Da vedere

Le gole di S. Martino- La grotta del Peschio - La Porta del Sole (settecentesco accesso al quartiere antico)- La chiesa di San Remigio (qui è custodita "La Circoncisione" di Tanzio da Varallo)- L'Abbazia di S. Martino in Valle- Il Museo della Fauna Selvatica.

Manifestazioni e Spettacoli

19 Marzo: Fuochi di San Giuseppe
29 Giugno: Fiera di San Pietro- Sagra della pasta
23-24-25 Agosto: Festa di Sant' Emidio- Sant'Antonio- San Rocco
Agosto: Sagra del tartufo
11 Novembre: Fiera di San Martino con la Sagra delle caldarroste


© copyright Leto srl - contact: info@fullarte.it  Condizioni di vendita