banner
  
 
  Carrello
Prodotti
Legno
Ceramica
Metalli
Varie
Tessuto
Gastronomia
Copie d'Autore
Vetro
Preziosi


 
Turismo
Gradara
(PS) 

Italia
Artigianato
Pesaro e Urbino
Gradara
Eventi
Arte e Cultura
Dove mangiare
Dove dormire


   
 
   
Informazioni Generali
Abitanti Livello sul mare
Gradaresi n. 4538 142
Cap Prefisso
61012 0541
Sito Ufficiale: E-mail
www.comune.gradara.pu.it info@gradarainnova.com


Cenni storico - culturali

Il toponimo del nome di Gradara deriverebbe dal latino Cretaria che equivale a "creta": ingrediente fondamentale della formazione geologica del territorio.
Borgo dall’inconfondibile aspetto di magia medievale, e posizionata in una splendida posizione panoramica sovrastante la Via Flaminia, Gradara (nominato fra i cento borghi più belli d’Italia) ha radici molto antiche e confermate anche dall’arco che apre l’ingresso alla caratteristica borgata, sicuramente più arcaica delle mura che risalgono all'età romana.
Ogni angolo, edificio, strada o passaggio è testimonianza viva di secoli di conquiste e dominazioni.
Protagonista indiscussa è la Rocca Demaniale: simbolo della borgata.
Gradara è stata per tutto il XIII e XIV sec. terreno di battaglia ed insediamento dei più potenti casati nobiliari e nel 1631, con la devoluzione del ducato, il paese ritorna, dopo la caduta di Napoleone (1815), sotto il governo diretto della Chiesa, fino all'Unità d'Italia nel 1861. Durante il periodo medioevale, la fortezza è stata uno dei principali teatri degli scontri tra le milizie fedeli al Papato e le turbolente casate marchigiane e romagnole.
Nel castello di Gradara soggiornarono Lucrezia Borgia e Francesca di Rimini. È qui che si tramanda la tragica storia d’amore tra Paolo e Francesca, narrata da Dante nella Divina Commedia; una tradizione che dona a Gradara un’atmosfera unica di mistero e romanticismo.
Gradara è cinta da una cortina trapezoidale di mura trecentesche coronate di merli guelfi e munite di bastioni rettangolari. La cortina muraria, inoltre è intervallata da quattordici torri e da una porta fortificata con le insegne e gli stemmi degli Sforza, dei Della Rovere e dei Farnese. Le mura, inoltre, hanno camminamenti che permettono a chi li percorre di godere, specialmente nelle sere d’estate, di un’atmosfera e di un panorama davvero coinvolgenti.



Cenni geografici

Gradara è un borgo situato nell'entroterra della riviera marchigiano-romagnola. La cittadina è poco distante dal mare ed è incorniciata da un piacevole paesaggio collinare che le fa da sfondo.E' conosciuta, inoltre per la sua storica Rocca Malatestiana e la sua magica atmosfera del Borgo medievale; entrambe rappresentano una delle architetture medioevali meglio conservate d'Italia.


© copyright Leto srl - contact: info@fullarte.it  Condizioni di vendita