Impruneta
  
 
  Carrello
Prodotti
Legno
Ceramica
Metalli
Varie
Tessuto
Gastronomia
Copie d'Autore
Vetro
Preziosi


 
Artigianato
Provincia - Lucca

Italia
TOSCANA
Lucca
Turismo


   
 
   

Come è noto, Lucca e' una provincia toscana artigiana per eccellenza dove le produzioni dell'artigianato artistico e tradizionale raggiungono elevati livelli qualitativi e connotazioni legate alla tradizione locale che affonda le radici in periodi storici lontani. Gli artigiani del luogo lavorano la materia prima con la stessa abilità dei loro antichi predecessori ed entrare nei loro laboratori significa spesso fare un passo indietro nel tempo, come quello del gesso. L'origine della lavorazione del gesso artistico vuole che le prime statuette modellate fossero tanti Bambini Gesù, tutti di stucco creati dalla monache “stucchinaie”di Lucca per collocarli poi nei propri conventi e chiese in segno di devozione. A partire dal XIV secolo l’artigianato del gesso artistico si diffuse rapidamente nella Lucchesia, radicandosi a Coreglia Antelminelli (qui sorge un interessante Museo delle Figurine di Gesso) e Bagni di Lucca, dove si sostituì la tecnica dello stucco modellato a mano con quella più semplice del gesso lavorato a stampo.
Nel corso dell'800, grazie agli scambi commerciali e al crescente bisogno di comunicare su carta, a Villa Basilica nacque una produzione di carta di prima qualità. Due erano i principali prodotti: il cartone ondulato ed il tissue ovvero l'insieme delle carte per usi domestici e sanitari.
Pietrasanta ha l'appellativo di “piccola Atene” in quanto qui si fondono opere monumentali in bronzo, si scolpiscono statue e decori nel bianco marmo delle Alpi Apuane. Qui vengono artisti da tutto il mondo. Il primo nome illustre fu quello di Michelangelo Buonarroti che venne nel 1518 per scegliere i marmi su cui scolpire i suoi capolavori. La lavorazione del marmo è andata ben oltre la sola escavazione e taglio. Dal 1885 gli artigiani del posto cominciarono a fondere metalli per farne statue e opere altrettanto imponenti e artistiche come quelle di marmo. Da allora la maestria e la sensibilità degli artisti-artigiani di Pietrasanta, Seravezza, Stazzema, formatisi presso il locale istituto o presso l'Accademia delle Belle Arti di Carrara, hanno fatto sì che la Versilia si specializzasse nella produzione di opere di scultura. La pietra di Cardoso. Le Alpi Apuane non sono apprezzate solo per i tanti tipi di marmo pregiato che vi si estraggono, ma anche per le pietre arenarie e le ardesie di altissima qualità. In particolare la pietra di Cardoso, e quella di Matraia prendono il nome dalle omonime località da cui provengono. Entrambe di colore grigio scuro tendente al turchino, queste pietre arenarie sono particolarmente adatte ad essere impiegate nell'edilizia, per la pavimentazione e per le coperture dei tetti. Entrambe, inoltre trovano ampio utilizzo nell'arredo urbano, soprattutto per la pavimentazione di cortili, viali e per la realizzazione di rivestimenti e di zoccolature oltre che alla realizzazione di decorazioni d'interni quali caminetti, scale, corrimani, piani di cucina.
Ad Altopascio è attiva la la lavorazione della ceramica e quella dell’artigianato del legno. Mobili in stile antico li troviamo a Forte dei Marmi. Una forma di artigianato del tutto particolare è quella collegata a costruttori di carri allegorici con le Maschere di Carnevale di Viareggio che risale al 1873.La magia del presepe di cartapesta è inoltre ricostruita dalle abili mani dei carristi di Viareggio che prende forma nell'Antro del Corchia aspettando la Santa Messa di Natale. Altra tradizione è quella dei cantieri nautici a Viareggio che affonda le sue radici da un’usanza del 1800. Memoria come quella del settore metallurgico non si è mai spenta. Le antiche ferriere della Versilia sono state nel tempo trasformate in segherie; a Pomezzana, sopravvive una antica e rinomata attività artigianale. Moderni "ferrazzuoli", continuano il mestiere o meglio "l'arte" del coltellinaio. Oggi, come un tempo, realizzano i preziosi ferri del mestiere per gli scultori del marmo: scalpelli, subbie, mazzuoli che accompagnano il lavoro dell’artista dalla cava al laboratorio. L’artigianato del fabbro, nel paese di Fabbriche di Vallico, è uno dei più rappresentativi del settore artigiano, in quanto da tempi antichissimi ha consentito la fabbricazione di varie tipologie di arnesi e suppellettili utili ad altre attività produttive, interessando molteplici aspetti della cultura materiale.



© copyright Leto srl - contact: info@fullarte.it  Condizioni di vendita