Carrello
Prodotti
Legno
Ceramica
Metalli
Varie
Tessuto
Gastronomia
Copie d'Autore
Vetro
Preziosi


 
Turismo
MOLISE

Italia
Artigianato
MOLISE
Campobasso
Isernia


   
 
   
Capoluogo Sito web
Campobasso www.regione.molise.it
Superficie Abitanti
4.438 km 316.548


Cenni storico - culturali

Il Molise, fin dall’inizio, condivise la sua storia con l'Abruzzo fino alla caduta dell'Impero Romano. Resti di quel tempo si possono ancora osservare a Larino, dove sono stati rinvenuti reperti di mosaici policromi ottimamente fatti.
I primi insediamenti nel territorio molisano ci racconta una storia antichissima che narra vicende dei villaggi preistorici, e protostorici, all’ascesa dei Sanniti, che si insediarono attorno al VII secolo a.C., alle guerre contro i Romani, ai castelli fortificati del Medioevo ed alle invasioni barbariche che cambiarono cultura e paesaggio del vecchio Sannio romano. Con la conquista normanna, il Sannio divenne Molise. Infatti il nome della regione deriva proprio dalla famiglia de Moulins. Rodolfo di Mulisio (Rodulfus de Moulins) strappò ai Longobardi Boiano e Venafro e divenne signore di un territorio che era il cuore del vecchio Sannio e del nuovo Molise. Lotte e periodi di pace si sono susseguiti nei secoli lasciando segni profondi uniti in armonia nelle sue architetture del periodo romanico, gotico, rinascimentale e rococò. Nel XVI sec. il Molise, dopo aver subito diversi mutamenti in epoca angioina e aragonese, fu unito alla Capitanata. La regione conobbe nuovamente fasi difficili nei secoli XVII e XVIII, dovute al suo isolamento e alla decadenza economica che colpì l'Italia intera. Nel 1806, con l'occupazione francese, il Molise si distaccò dalla Capitanata e divenne provincia autonoma nel 1811 per merito di Gioacchino Murat. Tra il 1861 e il 1865 il Molise fu uno degli epicentri del fenomeno dei Briganti quale espressione di malessere delle plebi montanare e contadine del Sud.
Nel corso della Seconda Guerra Mondiale, il territorio attorno a Campobasso fu devastato dai combattimenti, che ebbero termine solo nel settembre 1943, con lo sbarco degli alleati a Termoli.
Il Molise è divenuto una regione autonoma nel 1963.




Cenni geografici

Il Molise è la regione più piccola e meno popolata dell’Italia meridionale e nata dal distaccamento dall'Abruzzo nel 1963. ll paesaggio è prevalentemente montuoso e collinoso, con una zona di colline argillose che degradano verso la stretta e bassa fascia costiera con spiagge sul tratto litorale del Mar Adriatico. La costa del Molise è lunga circa 38 km, è molto pianeggiante tranne la zona del promontorio di Termoli dove è vi stato costruito un porto artificiale ora sede della Guardia Costiera e l’attracco per le Isole Tremiti.
La zona montuosa comprende i Monti della Meta, nell’ultimo tratto di Appennino Abruzzese, i Monti del Matese e l’Appennino Sannita che compongono la parte settentrionale dell’Appennino Campano. Nel Matese le montagne più elevate sono il Miletto e il Muria. I fiumi sono tutti a carattere torrentizio. I principali del versante adriatico sono il Fortone che sfocia però in zona pugliese, il Trigno e il Biferno che scende dal Matese.



© copyright Leto srl - contact: info@fullarte.it  Condizioni di vendita